• Il centro storico è meta di turismo per la sua architettura e il decoro urbano
    Piazza con fontana

    Il centro storico è meta di turismo per la sua architettura e il decoro urbano

  • Vista nottura di Osimo
    Scorcio notturno

    Vista nottura di Osimo

  • Palazzo Gallo, meta degli amanti dell'occulto per le sue simbologie alchemiche
    Palazzo Gallo

    Palazzo Gallo, meta degli amanti dell'occulto per le sue simbologie alchemiche

  • Sotto i palazzi di Osimo si estende una rete di cunicoli segreti oggi esplorabili grazie a Osimo Sotterranea
    Grotta Buglioni

    Sotto i palazzi di Osimo si estende una rete di cunicoli segreti oggi esplorabili grazie a Osimo Sotterranea

  • Novemila metri di grotte si estendono sotto la superficie di Osimo
    Galleria Galliani

    Novemila metri di grotte si estendono sotto la superficie di Osimo

  • Sotto a Palazzo Gallo si estendono numerose gallerie segrete e cunicoli
    L'esterno di Palazzo Gallo

    Sotto a Palazzo Gallo si estendono numerose gallerie segrete e cunicoli

  • Un magnifico esempio dell'architettura Romanico-Gotica nelle Marche
    Cattedrale di San Leopardo

    Un magnifico esempio dell'architettura Romanico-Gotica nelle Marche

  • Costruita tra XII e XIII secolo, si caratterizza all'esterno per il rosone e gli archi sulla destra
    Cattedrale di San Leopardo

    Costruita tra XII e XIII secolo, si caratterizza all'esterno per il rosone e gli archi sulla destra

Osimo

Osimo è situata sulle colline tra le valli dell’Aspio e del Musone, a pochi passi da Ancona e dalla riviera del Conero. E’ una città antica, cinta da mura romane e medievali. Il centro storico possiede chiese vetuste e nobili palazzi del ’600 e del ’700. Il nome della cittadina deriva da Auximon, municipio romano. In eta bizantina appartenne alla Pentapoli marittima come centro di rilevante importanza. Divenne libero comune nel 1100 e fu dominata dai Malatesta e dagli Sforza. Da vedere: la città sotterranea, iniziando dalle grotte del Cantinone gestite da un organizzato ufficio accoglienza turistica. I ruderi romani della Cinta Muraria (III-II sec. a.C.) e il ninfeo Fonte Magna (I sec, a.C.), la Chiesa di S. Marco con una tela del Guercino il Santuario di S. Giuseppe da Copertino (del XIII sec., trasformato nel XVIII sec.) con annesso chiostro e convento; la Cattedrale di S. Leopardo (fondata nell’IVI sec.) al cui interno vi sono diverse antichità (sarcofagi, reliquie di santi, sepolcro altomedievale), il Battistero, il Palazzo Campana (XVIII sec.) sorto come nobile collegio è ora sede della Civica Raccolta d’arte. Museo Diocesano d’Arte Sacra di Osimo Presso il Municipio è possibile visitare l’Antiquarium raccolta di Statue romane acefale di pregevole fattezza..

All'hotel San Crispino di Macerata accogliamo volentieri anche gli animali domestici.